.
Annunci online

  coast2coast by InVisigoth the Mad Irish
 
Diario
 


"The tree of liberty must be refreshed from time to time with the blood of patriots and tyrants. It is its natural manure"

Thomas Jefferson


"Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for lunch. Liberty is a well-armed lamb contesting the vote"

Benjamin Franklin




________________________________


Se vedi qualcosa che ti interessa qui sotto sei libero di cliccare o non cliccare...







Politics









Entertainment









Locations of visitors to this page



23 luglio 2009

Le 10 città più pericolose d'America

Quest'anno quasi mancavo l'appuntamento. Qualche mese fa, come ogni anno, l'FBI ha diramato la classifica delle dieci città più pericolose dell'Unione, il "City Crime Rankings: Crime in Metropolitan America". E' uno studio sulla criminalità nelle città degli Stati Uniti, che raccoglie i dati relativi ad omicidi, rapine, aggressioni, violenze sessuali e furti d'auto in 378 città che abbiano almeno una popolazione di 75.000 abitanti. Stabilendo come valore base 0 (media nazionale), ad ogni città è stato assegnato un punteggio.

E' New Orleans (LA), con il punteggio di 441,40 ad aggiudicarsi il poco invidiabile primato. Una escalation notevole - dovuto solo al dopo Katrina? chissà... - visto che l'anno scorso la città del jazz non rientrava neanche fra le prime 10. Medaglia d'argento per Camden (NJ), quinta lo scorso anno. Poi Detroit (MI), città più violenta lo scorso anno.

A seguire St. Louis (MO), città più violenta due anni fa, poi Oakland (CA), Flint (MI), Gary (IN), Birmingham (AL), Richmond (CA), North Charleston (SC).

Per quanto riguarda il complesso degli stati, è il Nevada il più violento, seguito da Louisiana e South Carolina.

Passando invece al fronte opposto, città più sicura è Ramapo (NY), con un punteggio di -89,18. Poi Mission Vejo (CA) e O'Fallon (MO). La città "famosa" più sicura è Honolulu (HI), con  -19,21 punti.

Gli stati più sicuri, infine, sono New Hampshire, Vermont e Maine.

Ribadisco anche questa volta che sono ovviamente statistiche, e quindi vanno sempre prese con le molle. Indicano una tendenza, non solo certo un postulato matematico.


Mission Viejo: medaglia d'oro lo scorso anno, e d'argento questo


6 luglio 2009

La Guardia Nazionale si addestra contro le milizie

La Guardia Nazionale del Missouri è stata recentemente impegnata in un'esercitazione in cui si è simulato un attacco ad opera di una milizia. Compito dei soldati era "neutralizzare" in poco tempo e in maniera definitiva la minaccia (spero che l'eufemismo sia chiaro).

Il capitano J.S., che nella simulazione comandava i "ribelli" ha dichiarato: "E' importante che i soldati si addestrino per scenari più che plausibili".

Ne ha dato notizia il quotidiano missouriano News Tribune.

Anche la Guardia Nazionale del Sud Dakota ha recentemente avviato esercitazione del genere.





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. missouri south dakota

permalink | inviato da InVisigoth the mad Irish il 6/7/2009 alle 14:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


18 marzo 2009

Libertari potenziali minacce

Membri del Libertarian Party, e del Constitution Party, e membri delle milizie di nuova formazione sono tutti potenziali terroristi per la polizia del Missouri.

E' quanto ha rivelato il Kansas City Star, nell'edizione del 14 marzo scorso. "Un documento circolato nei vari dipartimenti di polizia - si legge nell'articolo - con lo scopo di guidare le forze dell'ordine nell'identificazione di membri di Milizie o di appartenenti a forze terrotistiche interne, ha sollevato numerose critiche per alcuni criteri compresi nell'elenco. Sono indici a "segno rosso", infatti, adesivi sul paraurti inneggianti a terzi partiti, o al repubblicano Ron Paul, che ha corso per le presidenziali l'anno scorso. Ancora: colloqui su teorie cospirazioniste, come un ipotetico piano per una superstrada che colleghi il Canada al Messico, e il possesso di libri sovversivi".

Ironicamente, il Missouri ha più di venti membri eletti nelle pubbliche amministrazioni, di cui tre consiglieri a Springfield, una delle principali città dello Stato. E sicuramente, almeno qualcuno di questi, avrà preso parte ad una votazione sull'aumento di fondi per la polizia di stato. Colpo di sonno generale?

Certo, la ventata di libertà che ha portato Obama sta inequivocabilmente dando i suoi frutti. Anche se solo nelle teste bacate dei progressisti europei...




8 marzo 2009

Per un 8 marzo libertario: ricordo di Rose Wilder Line

Rose Wilder Line è stata una giornalista, scrittrice ed ideologa politica americana. Nata nel 1886 a De Smet, nel Territorio Dakota, è considerata, insieme ad Ayn Rand e ad Isabel Paterson, una delle fondatrici del movimento libertario e una delle ispiratrici del Libertarian Party.

Dopo aver passato un'infanzia in ristrettezze economiche, prima nel Missouri e poi in Florida, frequentò le scuole superiori in Louisiana, diplomandosi come migliore del suo corso. Ma la sua famiglià non potè permettersi di mandarla all'Università, e così Rose iniziò a lavorare come operatrice telegrafica per mantenersi, girando tutto il Midwest.

Nel 1918 riuscì tuttavia ad iniziare la carriera come giornalista free-lance con il San Francisco Bullettin, trampolino di lancio anche per la sua carriera di scrittrice, grazie alla quale raggiunse un un grande successo, ma intorno agli anni '40 qualcosa cambiò. Nonostante le continue richieste da parte di editori per opere commerciali e non, Rose voltò le spalle al mondo dell'editoria diventando uno dei più influenti libertari americani della metà del 20° secolo.

Si oppose con veemenza ai programmi economici del New Deal e della Social Security, al razionamento in tempo di guerra e a tutte le forme di tassazione e di socialismo strisciante, sostenendo di aver cessato la sua attività di scrittura altamente redditizia perché non voleva più pagare le alte tasse al Governo.

Così, riducendo al minimo sia il reddito che le spese, si trasferì a Danbury, nel Connecticut, dove iniziò a portare avanti una versione moderna dei suoi antenati pionieri, conducendo una vita semplice, rurale, a stretto contatto con la natura, fin quando morì nel 1968.

Irriducibile nemica del comunismo, dopo averlo vissuto in prima persona grazie ad un'intensa esperienza in Unione Sovietica con la Croce Rossa, ha scritto nel 1942 il libello "La scoperta della libertà", ed ha incessantemente promosso, con numerosi scritti, i pregi della libertà individuale e i suoi benefici sull'umanità.

Con l'andar del tempo i suoi principi si radicalizzarono sempre più, e la sua difesa assoluta dei principi fondanti della Nazione Americana, come la libertà e l'assenza di dominio statale, divenne motivo di scontro con altre donne libertarie, su tutte Isabel Patterson.


31 gennaio 2009

Stacey Lannert sarà libera

Il Governatore del Missouri Matt Blunt, in uno degli ultimi anni del suo mandato, ha commutato l'ergastolo per Stacey Lannert in una condanna a vent'anni. Stacey sarà presto libera. 

Chi è Stacey ? Dall'età di nove anni Stacey Ann Lannert aveva subito abusi sessuali dal proprio padre. Nonostante di tutto questo fossero a conoscenza i familiari, la baby sitter, gli amici, i dirigenti scolastici ed uno psicologo (che aveva detto alla madre che la bambina mostrava inequivocabilmente segni di abuso ma non avvisò la polizia), nessuno ha mai mosso un dito per proteggerla. Attualmente, e da oltre 17 anni, Stacey Lannert è in prigione nello Stato del Missouri per aver ucciso il padre che aveva abusato sessualmente di lei per tanti anni: Stacey aveva 18 anni, e voleva impedire che il padre abusasse anche della sorellina più piccola.

La condanna comminata era a vita senza alcuna possibilità di riduzione di pena o pene alternative alla detenzione.

I membri della giuria, il giudice incaricato del processo, la Corte d'Appello degli Stati Uniti, oltre che molti psicologi ed esperti di vittime di stupri erano tutti d'accordo che, considerate le circostanze, la condanna di Stacey era troppo severa, ma la legge del Missouri manca di strumenti che consentano atti di clemenza in questi casi. Nel 1992, l'anno del processo a Stacey, la legge del Missouri non permise alla giuria di prendere in considerazione il fatto che Stacey avesse subito abusi sin da quando era una bambina.

Dopo aver esaurito tutte le vie legali, l'unica speranza di Stacey restava la grazia concessa dal Governatore del Missouri. Grazia che, finalmente, è arrivata.


Stacey a 8 anni

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. missouri

permalink | inviato da InVisigoth the mad Irish il 31/1/2009 alle 10:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


21 novembre 2007

E' Detroit la città più pericolosa d'America

Pubblicato dall'FBI il "City Crime Rankings: Crime in Metropolitan America", annuale studio sulla criminalità nelle città degli Stati Uniti. L'analisi raccoglie i dati relativi ad omicidi, rapine, aggressioni, violenze sessuali e furti d'auto in 378 città che abbiano almeno una popolazione di 75.000 abitanti. Stabilendo come valore base 0 (media nazionale), ad ogni città è stato assegnato un punteggio.
Detroit (Michigan) ha raggiunto 407. Seguono St. Louis (Missouri), che era considerata la città più violenta d'America lo scorso anno, e poi Flint (Michigan), Oakland (California), Camden (New Jersey), Birmingham (Alabama), North Charleston (Carolina del Sud), Memphis (Tennessee), Richmond (California) e Cleveland (Ohio).
Grande città più tranquilla degli States: Mission Viejo (Orange County, California), con un punteggio di -82, seguita da Clarkson (New York), e Brick Township (New Jersey).

Ovviamente sono solo statistiche. Come riporta il sito dell'FBI, il crimine ha numerose variabili, ed è impossibile considerarle tutte.





Technorati Profile






5 luglio 2007

il triste caso di Stacey Lannert

"Dall'età di nove anni Stacey Ann Lannert ha subito abusi sessuali dal proprio padre. Nonostante di tutto questo fossero a conoscenza i familiari, la baby sitter, gli amici, i dirigenti scolastici ed uno psichiatra, nessuno ha mai mosso un dito per proteggerla. Attualmente, e da oltre 15 anni, Stacey Lannert è in prigione nello Stato del Missouri per aver ucciso il padre che aveva abusato sessualmente di lei per tanti anni. La condanna è a vita senza alcuna possibilità di riduzione di pena o pene alternative alla detenzione.
I membri della giuria, il giudice incaricato del processo, la Corte d'Appello degli Stati Uniti, oltre che molti psicologi ed esperti di vittime di stupri SONO TUTTI D'ACCORDO che, considerate le circostanze, la condanna di Stacey era troppo severa, ma la legge del Missouri manca di strumenti che consentano atti di clemenza in questi casi.
Dopo aver esaurito tutte le vie legali, l'unica speranza di Stacey resta la grazia concessa dal Governatore del Missouri. Dal 1998, l'applicazione della grazia è rimasta una decisione pendente.
Lo Stato del Missouri e le sue arcaiche leggi sulle vittime di abusi NON SONO D'ACCORDO.
Nel 1992, l'anno del processo a Stacey, la legge del Missouri non ha permesso alla giuria di prendere in considerazione il fatto che Stacey avesse subito abusi sin da quando era una bambina. Se Stacey fosse sotto processo oggi, in un momento storico in cui la società è a conoscenza del problema degli abusi fisici e sessuali negli ambienti domestici, il sentire comune sulla vicenda sarebbe stato differente, e lei, probabilmente, oggi sarebbe libera". 

Queste parole sono tratte dal sito  dedicato a questa donna. Non è una leader carismatica, non si occupa di politica. Non è un'artista. Il massimo che fa è scrivere per la rivista di un'associazione che si occupa di cani abbandonati, pensa te...  I media non ne parleranno mai perché non fa audience. E' una persona comune.
Per contro, io credo in un concetto estensivo di legittima difesa, che protegga non solo la vita nell'attimo in cui è minacciata, ma che protegga la qualità della vita  da atti ingiusti che la minacciano senza possibilità di restitutio in integrum (in questo caso lo stupro, le cui conseguenze sulla psiche, più che quelle sul corpo, sono a lungo termine e spesso ineliminabili). Non penso che, moralmente o penalmente, a lei possa essere addebitato alcunché. E' passata senza soluzione di continuità dagli stupri al carcere. Sfido chiunque a dire che in questo caso giustizia è stata fatta.
Purtroppo, se c'è un difetto negli USA, è obiettivamente il sistema penale di alcuni stati.
 
  
Stacey all'età di 8 anni                                                    Stacey oggi


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Missouri

permalink | inviato da coast2coast il 5/7/2007 alle 19:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

sfoglia     giugno        agosto
 

 rubriche

Diario
old and new frontiers
Native Americans
sea and navigation
hunting and fishing
paranormal activity
rogues: vigilantes, outlaws, and BHs
libertarian things
XXI Century: American Dream is alive
2nd Amendment
gangs of USA
Letterman and friends
ecology
photography

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

SPIN OFF
Wolverines!!! (tumblr)
Gaelico - Celtic Spirit
_
_
RON PAUL 4 PRESIDENT
r3VOLution MARCH
CAMPAIGN FOR LIBERTY
Free State Project
Libertarian Party
Constitution Party
_
_
Gun Owners of America
Irish American Unity Conference
We are Irish (Canadians)
_
_
Movimento Libertario
_
_
VERY INTERESTING BLOGS
Astrolabio
Atlantic People
Briganti & Libertari
Country Girl
El Boaro
Era Volgare
Il camper di Lontana
Illaicista
Ismael
Italian Bloggers 4 Ron Paul
Joey Atroce
Leonardo Butini
Liberali per Israele
LiberEmanuele
LibertArian
Live at Sin-é
Mapù
MauroD
MolotovCocktail
NomeDelBlog
Orpheus
Pieroni, sinistra libdem
PolitiCrack
Progetto Galileo
Residenclave
Sgembo
Siro
Stato Minimo
Stelle A Strisce
The Five Demands
Venetia Libertarian
Yoshi
Z3ruel

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom

Photobucket Photobucket Photobucket