.
Annunci online

  coast2coast by InVisigoth the Mad Irish
 
Diario
 


"The tree of liberty must be refreshed from time to time with the blood of patriots and tyrants. It is its natural manure"

Thomas Jefferson


"Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for lunch. Liberty is a well-armed lamb contesting the vote"

Benjamin Franklin




________________________________


Se vedi qualcosa che ti interessa qui sotto sei libero di cliccare o non cliccare...







Politics









Entertainment









Locations of visitors to this page



23 luglio 2009

Le 10 città più pericolose d'America

Quest'anno quasi mancavo l'appuntamento. Qualche mese fa, come ogni anno, l'FBI ha diramato la classifica delle dieci città più pericolose dell'Unione, il "City Crime Rankings: Crime in Metropolitan America". E' uno studio sulla criminalità nelle città degli Stati Uniti, che raccoglie i dati relativi ad omicidi, rapine, aggressioni, violenze sessuali e furti d'auto in 378 città che abbiano almeno una popolazione di 75.000 abitanti. Stabilendo come valore base 0 (media nazionale), ad ogni città è stato assegnato un punteggio.

E' New Orleans (LA), con il punteggio di 441,40 ad aggiudicarsi il poco invidiabile primato. Una escalation notevole - dovuto solo al dopo Katrina? chissà... - visto che l'anno scorso la città del jazz non rientrava neanche fra le prime 10. Medaglia d'argento per Camden (NJ), quinta lo scorso anno. Poi Detroit (MI), città più violenta lo scorso anno.

A seguire St. Louis (MO), città più violenta due anni fa, poi Oakland (CA), Flint (MI), Gary (IN), Birmingham (AL), Richmond (CA), North Charleston (SC).

Per quanto riguarda il complesso degli stati, è il Nevada il più violento, seguito da Louisiana e South Carolina.

Passando invece al fronte opposto, città più sicura è Ramapo (NY), con un punteggio di -89,18. Poi Mission Vejo (CA) e O'Fallon (MO). La città "famosa" più sicura è Honolulu (HI), con  -19,21 punti.

Gli stati più sicuri, infine, sono New Hampshire, Vermont e Maine.

Ribadisco anche questa volta che sono ovviamente statistiche, e quindi vanno sempre prese con le molle. Indicano una tendenza, non solo certo un postulato matematico.


Mission Viejo: medaglia d'oro lo scorso anno, e d'argento questo


27 luglio 2008

E se Fosset fosse vivo?

Come Elvis e Hitler. Il mistero della morte di Steve Fossett, il miliardario americano scomparso in settembre nei cieli del Nevada e dichiarato morto da un tribunale lo scorso febbraio, sembra non finire mai. L'ultima pagina del giallo la scrive il quotidiano inglese Daily Telegraph, che riporta la testimonianza di Cynthia Ryan, ufficiale della US Civil Air Patrol, che ha condotto le ricerche.
Il corpo del miliardario, primo uomo a compiere il giro del mondo a bordo di un pallone aerostatico, non è mai stato trovato, così come il deserto del Nevada non ha restituito il relitto dell'aereo su cui viaggiava Fossett, un superleggero decollato dal ranch di Barron Hilton (l'uomo degli hotel, ndr), 100km da Reno, città nel nord ovest dello stato non lontana dal confine con la California. "Ho compiuto ricerce e salvataggi di questo tipo per 14 anni - ha dichiarato la Ryan al Telegraph -: Fossett avrebbe dovuto già essere trovato. E non è che non avevamo gli occhi bene aperti mentre lo cercavamo: infatti abbiamo recuperato sei aerei mentre cercavamo Fossett". Secondo la Ryan Fossett è ancora vivo, convinto a sparire per ragioni personali o per problemi finanziari.
Le anomalie sulla scomparsa di Fossett restano molte: solo un testimone, un pilota in servizio al ranch di Hilton, dichiarò di aver visto il miliardario decollare dopo avergli chiesto di preparare l'aereo per il decollo, cosa che normalmente Fossett faceva da sé. Il miliardario inoltre disse che stava partendo alla ricerca di siti adatti per tentare un record del mondo di velocità su terra, ma non portò con sé alcun equipaggiamento di emrgenza. L'aereo stesso, un Bellanca Citabria Super Decathlon, sarebbe facile da smantellare.
Sulla vicenda di Fossett, che scateno la più grande operazione di ricerca della storia americana, ha indagato anche Robert Davis, un assicuratore londinese chiamato dall'agenzia Lloyd, che deve pagare una penale di 25 milioni di sterline (circa 31,5 milioni di euro). "Ho scoperto che non c'è nessuna prova che Fossett sia veramente morto - ha dichiarato Davis al Telegraph -. Quello che mi preme è la verità, e la verità è che ne le forze dell'ordine ne lo stato del Nevada hanno mai condotto indagini sulla scomparsa di quest'uomo". Mistero, oppure la solita compagnia assicurativa che venderebbe l'anima al diavolo pur di non pagare?
 


 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nevada

permalink | inviato da InVisigoth the BountyHunter il 27/7/2008 alle 12:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


8 luglio 2008

Il Nevada prossima frontiera libertaria?

La maggior parte degli elettori che in Nevada hanno appoggiato alle primarie Ron Paul non voterà a novembre per il probabile candidato del partito John McCain, stando a quanto pubblicato domenica scorsa dal Las Vegas Review-Journal:

<<Paul, parlamentare texano di lunga data, anche qui ha radunato una piattaforma eterogenea di 'costituzionalisti', libertari,  e contrari alla guerra in Iraq. "Non voterò per McCain" spiega Wayne Terhune, volontario della campagna di Ron Paul; 'Non penso sia un vero conservatore; probabilmente voterò per un terzo partito". Paul non ha fatto alcun endorsement per McCain, e molti analisti politici pensano che i suoi supporter voteranno per il Libertarian Party, che ha candidato Bob Barr, ex repubblicano. Lo stesso Paul fu candidato presidenziale per il LP nel 1988.
In Nevada, dove Paul nei caucus ha preso più voti che McCain, i sostenitori di Paul sono riusciti a far entrare nel programma ufficiale del Partito Repubblicano dello Stato alcune delle loro posizioni, come l'abolizione del Patriot Act e della Federal Reserve. "I sostenitori di Paul hanno gettato tutte le basi per far nascere un ciclo qui", ha detto David Damore, professore di poltica dell'Università di Las Vegas, "ed il Partito Repubblicano è ancora scosso da questo">>.




1 febbraio 2008

The Shot Show

Domani prende il via a Las Vegas (NV) il 30° Shot Show, una delle più importanti fiere mondiali dedicate alle armi. Quest'anno ci saranno ben 1948 espositori, provenienti sia dai 50 Stati americani che da altre 75 nazioni. Lo Shot Show durerà fino a martedì 5 febbraio. L'anno scorso vi furono oltre 42mila visitatori. La manifestazione, non aperta al pubblico, ma ai soli rivenditori e produttori, è sponsorizzata dalla National Shooting Sports Foundation.
Se per caso passate di lì ed avete rimediato un pass (oltre a godere di tutta la mia invidia), potrete passare a salutare gli amici di GunsAmerica al padiglione n° 20030.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nevada

permalink | inviato da InVisigoth the BountyHunter il 1/2/2008 alle 13:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa


19 gennaio 2008

Nevada ovvero la parte del leone...

cioè quella che hanno fatto Hillary Clinton e Mitt Romney, che hanno superato il 50% nei loro rispettivi partiti nei caucuses del Silver State. Fra i repubblicani buona affermazione per Ron Paul, che si piazza secondo (superando il front-runner John McCain) e strappa la Contea di Nye a Mitt Romney. Maluccio Rudy Giuliani, mentre Duncan Hunter ha deciso di abbandonare la corsa presidenziale. Fra i demos, Obama tiene il passo di Hillary (anzi, a causa della distribuzione del voto, rastrella più delegati), mentre Edwards va malissimo.


Nel dettaglio il GOP

Mitt Romney  22,629   51.1%
Ron Paul  6,077   13.7   
John McCain  5,641   12.7   
Mike Huckabee  3,607   8.1   
Fred D. Thompson  3,518   7.9   
Rudolph W. Giuliani  1,907   4.3   
Duncan Hunter  890   2 .0  

ed i democratici

Hillary Rodham Clinton   5,353   50.7%
Barack Obama   4,771   45.2   
John Edwards     395    3.7  




... e South Carolina, la rivincita di McCain (update)

Fu la Carolina del Sud nel 2000 a dare un colpo mortale alle ambizioni presidenziali di John McCain. Otto anni dopo,  il "Palmetto State"  dà a  McCain uno slancio che potrebbe essere decisivo  per la sua corsa alla Casa Bianca. Corsi e ricorsi storici. Ron Paul va maluccio (damn), il risultato di Giuliani è imbarazzante. Anche la Carolina del Sud era uno degli stati "ribelli" che hanno deciso di fissare le elezioni in gennaio contro il parere del Partito Repubblicano, che per questo motivo ha deciso di dimezzare i delegati. Ciò non toglie che il valore simbolico della consultazione era alto. I democratici si contenderanno questo stato il 26 gennaio. Finora il GOP ha tenuto le consultazioni in sei stati (Iowa, Wyoming, New Hampshire, Michigan, ed i due di ieri), mentre i democratici in tre (Iowa, New Hampshire, ed appunto Nevada).

John McCain   143,224    33.2%
Mike Huckabee  128,908    29.9   
Fred D. Thompson    67,897    15.7   
Mitt Romney    64,970    15.1   
Ron Paul    15,773     3.7   
Rudolph W. Giuliani     9,112     2.1   
Duncan Hunter     1,035     0.2




13 novembre 2007

Le 10 scuse preferite da O.J. Simpson

Dal "Late Show with David Letterman"

La Top Ten con le scuse di O.J. Simpson (recentemente arrestato per furto e rapimento a Las Vegas):

# 10: Si tratta di un errore giudiziario

# 9: Quanto accade a Las Vegas rimane a Las Vegas

# 8: Volevo commettere un delitto ma non ero in vena di pugnalate

# 7: Avevo nostalgia delle lasagne della prigione

# 6: Ero sconvolto perché mi hanno scartato come ospite di "The View"

# 5: Pensavo che il rapimento avrebbe arricchito il mio curriculum

# 4: I veri furti sono i prezzi dei minibar, o sbaglio?

# 3: Troppa minestra

# 2: Non ditemi che non vi siete mai ripresi i vostri cimeli

E la # 1 è:

Andiamo, non ho mica ucciso nessuno!





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nevada

permalink | inviato da InVisigoth the BountyHunter il 13/11/2007 alle 9:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

sfoglia     giugno        agosto
 

 rubriche

Diario
old and new frontiers
Native Americans
sea and navigation
hunting and fishing
paranormal activity
rogues: vigilantes, outlaws, and BHs
libertarian things
XXI Century: American Dream is alive
2nd Amendment
gangs of USA
Letterman and friends
ecology
photography

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

SPIN OFF
Wolverines!!! (tumblr)
Gaelico - Celtic Spirit
_
_
RON PAUL 4 PRESIDENT
r3VOLution MARCH
CAMPAIGN FOR LIBERTY
Free State Project
Libertarian Party
Constitution Party
_
_
Gun Owners of America
Irish American Unity Conference
We are Irish (Canadians)
_
_
Movimento Libertario
_
_
VERY INTERESTING BLOGS
Astrolabio
Atlantic People
Briganti & Libertari
Country Girl
El Boaro
Era Volgare
Il camper di Lontana
Illaicista
Ismael
Italian Bloggers 4 Ron Paul
Joey Atroce
Leonardo Butini
Liberali per Israele
LiberEmanuele
LibertArian
Live at Sin-é
Mapù
MauroD
MolotovCocktail
NomeDelBlog
Orpheus
Pieroni, sinistra libdem
PolitiCrack
Progetto Galileo
Residenclave
Sgembo
Siro
Stato Minimo
Stelle A Strisce
The Five Demands
Venetia Libertarian
Yoshi
Z3ruel

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom

Photobucket Photobucket Photobucket