.
Annunci online

  coast2coast by InVisigoth the Mad Irish
 
Diario
 


"The tree of liberty must be refreshed from time to time with the blood of patriots and tyrants. It is its natural manure"

Thomas Jefferson


"Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for lunch. Liberty is a well-armed lamb contesting the vote"

Benjamin Franklin




________________________________


Se vedi qualcosa che ti interessa qui sotto sei libero di cliccare o non cliccare...







Politics









Entertainment









Locations of visitors to this page



22 luglio 2008

Rally 4 the Republic

Dal 31 agosto al 2 settembre Minneapolis sarà il teatro di una serie di eventi progettati per scuotere le istituzioni politiche, sopratutto repubblicane: il Rally for the Republic. La manifestazione coinciderà con la Convention repubblicana che dovrebbe nominare ufficialmente ilcome candidato alla Casa Bianca il senatore John McCain e che si svolgerà presso l'Xcel Energy Center dall'1 al 4 settembre. In questa occasione vi sarà la presentazione ufficiale della Campaign for Liberty. La C4L vuole essere la più grande organizzazione nella storia americana in grado di raccogliere fondi cospicui per la pace, la libertà, la salvaguardia della Costituzione. La C4L mira a canalizzare le energie esplose durante la campagna di Ron Paul per le primarie, costituendo un soggetto permanente che riesca anche ad individuare (ed in seguito aiutare), nei singoli stati, candidati repubblicano-libertari che possano concorrere alle varie tornate elettorali.
Inizialmente l'area individuata per la manifestazione era  l'Arena williams, presso l'Università del Minnesota.  Ma  visto il gran numero di sostenitori e di ospiti che hanno preannunciato di intervenire, la sede è stata cambiata in corsa. Il Rally for the Republic si svolgerà così al Target Center, la più grande arena nella città di Minneapolis, che poi sarebbe dove gioca la squadra dei Minnesota Timberwolves. L'arena può contenere all'incirca 15mila persone.
Numerosi gli ospiti prestigiosi, non solo dal modno della politica: Barry Goldwater Jr., il governatore del Nuovo Messico Gary Johson, lo storico presidenziale Doug Wead, il presidente dell'Americans For Tax Reform Grover Norquist, l'ex Ministro della Giustizia (sotto la Presidenza Reagan) Bruce Fein, Adam Curry di MTV, la rockstar Aimee Allen, Tucker Carlson della NBC, e molti altri.
Il biglietto di ingresso costerà simbolicamente $ 17,76.



11 giugno 2008

la r3VOLution invaderà la Convention Repubblicana

Ron Paul sta organizzando un raduno politico di un'intera giornata a Minneapolis durante la Convention nazionale repubblicana per cercare di rovinare il palcoscenico mediatico alla nomina di John MCain. L'auspicio è che 11.000 supporters di Paul intervengano alla Williams Arena presso l'Università del Minnesota il 2 settembre, data che coinciderà con il secondo giorno del meeting dei repubblicani che si terrà all'Xcel Energy Center nel quartiere di St. Paul.
Perché tutto questo? "Per mandare un messaggio forte al Partito Repubblicano", ha spiegato Jesse Benton portavoce di Ron Paul; "Nella gente sta crescendo sempre più la voglia di un ritorno al governo tradizionale americano, un governo limitato che ponga l'accento sia sulle libertà individuali che sulle responsabilità del singolo".
Ron Paul ha ottenuto 35 delegati durante le ultime primarie, ma gli è stato negato l'intervento con diritto di parola a St.Paul per il suo rifiuto di dare l'endorsement a John McCain. Anche dopo che McCain aveva raggiunto la quota di 1.195 delegati necessaria per la nomination, e pur avendo sospeso la campagna, Ron Paul ha ottenuto un voto significativo in stati chiave per l'elezione alla Casa Bianca come il New Mexico e la Pennsylvania, cosa che preoccupa l'entourage di John McCain. Il portavoce di John McCain, Jeff Sadosky, non ha voluto rilasciare dichiarazioni sull'iniziativa di Paul.
Jerry Shuster, esperto di comunicazioni dell'Università di Pittsburgh, getta acqua sul fuoco. "La scelta di tempo di Paul dimostra che lui non vuole mostrarsi come un antagonista del GOP, ma vuole denunciare ciò che il GOP sta diventando".
Ron Paul farà una dichiarazione a tal proposito giovedì, alla presentazione della Texas Republican Convention a Houston.

The r3VOLution begins



19 settembre 2007

Ogni due settimane il pianeta perde una lingua

Nel mondo ogni due settimane scompare una lingua. Dei settemila idiomi ancora oggi parlati la metà sono in via d'estinzione e scompariranno entro il secolo. Alcuni linguaggio scompaiono con la morte dell'ultima persona che la parlava, altre scompaiono gradualmente in culture bilingui, quando vengono sopraffate da quelle parlate a scuola o dai mezzi di comunicazione. Cinque regioni nel mondo sono quelle più a rischio: Australia del Nord, Sud America centrale, area del Pacifico settentrionale del Nord America, Siberia orientale, Oklahoma e Stati Uniti orientali.

Lo studio è basato su ricerche sul campo appoggiate oltre che dalla National Geographic Society, dalla Living Tongues Institute for Endangered Languages ed è stato pubblicato sull'ultimo numero della rivista National Geographic e sul sito web www.languagehotspots.org. Metà delle lingue del mondo non hanno forma scritta e sono pertanto più vulnerabili ad essere dimenticate, ha detto David Harrison, linguista allo Swarthmore College: «Quando queste lingue scompaiono non lasciano alle spalle un dizionario o un testo, nè il cumulo di tracce della cultura che le ha espresse».

In Australia dove quasi tutte delle 231 liungue aborigene parlate sono a rischio, i ricercatori hanno incontrato comunità minuscole di grappoli linguistici come i tre che parlano il Magati Ke, nei Territori del Nord o i tre Yawuru, nell'Australia occidentale. In luglio un ricercatore ha incontrato l'unica persona che parla l'Amurdag, un linguaggio di Territori del Nord già dichiarato estinto.

Sono in via di estinzione anche molte delle 113 lingue parlate sulle Ande e nel bacino delle Amazzoni dove spagnolo e portoghese stanno prendendo il sopravvento. La dominanza dell'inglese minaccia le 54 lingue indigene del Pacifico di Nord Ovest in Nord America, una regione che include British Columbia, Oregon e stato di Washington. In Oregon solo una persona parla il Siletz Dee-ni, l'ultima delle lingue un tempo comuni in una riserva indiana, mentre tra Oklahoma, Texas e New Mexico sono parlate ancora una quarantina di lingue indigene, ma molte di loro sono moribonde. (da Il Messaggero)



9 settembre 2007

mentre John Edwards raccoglie consensi fra gli studenti universitari Bill Richardson litiga con i bloggers

"Penso che il sistema a Washington proprio non vada" ha esordito il candidato democratico alla Casa Bianca John Edwards davanti agli studenti dell'University of Montana, a Missoula, che lo hanno accolto con una grandissima ovazione. "L'America non ha un servizio sanitario universale perché i lobbisti delle case farmaceutiche e delle assicurazioni hanno convinto i legislatori che non sarebbe una cosa buona", ha proseguito Edwards; "la sanità non dovrebbe essere un privilegio per dei privilegiati". Edwards ha poi parlato di ambiente di inquinamento, di energia, di fine della guerra in Iraq. "Non è vero che George Bush ha danneggiato l'immagine dell'America nel mondo", ha detto; "l'ha completamente demolita". Durante il suo discorso è stato continuamente interrotto dagli applausi. L'ex senatore e candidato alla vice-presidenza nel 2004 è stato il primo candidato a fare tappa nel Montana, con lo slogan "Small change for Big change". Secondo alcuni degli ultimi sondaggi nazionali, Edwards ha quasi raggiunto l'ormai in caduta libera Barack Obama, e dunque potrebbe essere proprio lui la spina nel fianco di Hill Clinton. In Iowa, invece, Edwards è il candidato più gradito seguito da Hillary. Il candidato latino-americano Bill Richardson, nel frattempo, sta litigando con i bloggers di area liberal DailyKos e MyDD.com, che lo hanno definito "un pagliaccio" e "assolutamente non in grado di affrontare le primarire". "I blogs possono dire quello che vogliono" ha detto Richardson, Governatore del Nuovo Messico, "io preferisco preoccuparmi della popolazione". Richardson, incorso qualche settimana fa in una dichiarazione che ha fatto rizzare i capelli alla sinistra americana  -"essere gay è una scelta reversibile" - concorre con lo slogan "Scegliereste Barack Obama per il cambiamento, scegliereste Hillary Clinton per l'esperienza: con me le avrete tutte e due". Il Governatore del Nuovo Messico è molto popolare oltre che fra i latinos anche fra i nativi americani.


Missoula: gli appassionati di Twin Peaks la ricorderanno come la città dove viveva Maddy, la cugina di Laura Palmer


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. new mexico iowa montana dems

permalink | inviato da coast2coast il 9/9/2007 alle 14:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     giugno        settembre
 

 rubriche

Diario
old and new frontiers
Native Americans
sea and navigation
hunting and fishing
paranormal activity
rogues: vigilantes, outlaws, and BHs
libertarian things
XXI Century: American Dream is alive
2nd Amendment
gangs of USA
Letterman and friends
ecology
photography

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

SPIN OFF
Wolverines!!! (tumblr)
Gaelico - Celtic Spirit
_
_
RON PAUL 4 PRESIDENT
r3VOLution MARCH
CAMPAIGN FOR LIBERTY
Free State Project
Libertarian Party
Constitution Party
_
_
Gun Owners of America
Irish American Unity Conference
We are Irish (Canadians)
_
_
Movimento Libertario
_
_
VERY INTERESTING BLOGS
Astrolabio
Atlantic People
Briganti & Libertari
Country Girl
El Boaro
Era Volgare
Il camper di Lontana
Illaicista
Ismael
Italian Bloggers 4 Ron Paul
Joey Atroce
Leonardo Butini
Liberali per Israele
LiberEmanuele
LibertArian
Live at Sin-é
Mapù
MauroD
MolotovCocktail
NomeDelBlog
Orpheus
Pieroni, sinistra libdem
PolitiCrack
Progetto Galileo
Residenclave
Sgembo
Siro
Stato Minimo
Stelle A Strisce
The Five Demands
Venetia Libertarian
Yoshi
Z3ruel

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom

Photobucket Photobucket Photobucket