.
Annunci online

  coast2coast by InVisigoth the Mad Irish
 
Diario
 


"The tree of liberty must be refreshed from time to time with the blood of patriots and tyrants. It is its natural manure"

Thomas Jefferson


"Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for lunch. Liberty is a well-armed lamb contesting the vote"

Benjamin Franklin




________________________________


Se vedi qualcosa che ti interessa qui sotto sei libero di cliccare o non cliccare...







Politics









Entertainment









Locations of visitors to this page



12 luglio 2009

E' il diritto assoluto alla proprietà privata a rendere liberi i nativi (Nunavut Day)

Il 9 luglio scorso si è celebrato nello stato canadese del Nunavut, il "Nunavut Day". In quest'occasione si ricorda il giorno del 1993 in cui il Nunavut Land Claims Agreement divenne definitivamente legge approvato dal Parlamento Canadese.

Questa legge, indirizzata agli Inuit, stabiliva con certezza e chiarezza i diritti di proprietà dei nativi su queste terre e sulle risorse del territorio, dando loro completa (o quasi) autonomia sui processi decisionali in merito al loro utilizzo.

Ai festeggiamenti ha partecipato la Premier del Nunavut, signora Eva Aariak. "Sono orgogliosa - ha detto - di essere qui oggi. E so per certo che per molti anni a venire noi festeggeremo questa giornata come un nuovo punto di partenza per la nostra gente".


Un inukshuk nel Nunavut


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nunavut native americans

permalink | inviato da InVisigoth the mad Irish il 12/7/2009 alle 12:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


15 settembre 2007

i ghiacci si sciolgono: navigabile il "Passaggio a Nord Ovest"

Anche i ghiacci dell'Artico si stanno sciogliendo e ritirando come mai e' accaduto negli ultimi 30 anni. La riduzione di questa terra del gelo ha fatto addirittura aprire lo storico e finora inaccessibile passaggio a Nord-Ovest, tanto da renderlo pienamente navigabile. A rivelarlo sono le immagini del mega satellite Envisat dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) per l'Osservazione della Terra, che ha rilevato questa settimana una contrazione dei ghiacci artici mai registrata prima.

Envisat, ai primi di settembre, ha infatti inviato a terra circa 200 immagini dell'area artica, immagini catturate grazie al suo radar ad apertura sintetica avanzata Asar (Advanced Synthetic Aperture Radar). "L'area coperta da ghiacci si e' ridotta ad appena tre milioni di metri quadrati, un milione in meno rispetto ai precedenti minimi registrati nel 2005 e nel 2006", afferma lo scienziato danese Leif Toudal Pedersen del Danish National Space Center che sottolinea l'urgenza di capire le cause del fenomeno.

A testimoniare la "completa navigabilita'" del mitico passaggio a Nord-Ovest, la rotta piu' diretta che collega l'Atlantico e il Pacifico attraverso il Canada settentrionale, sono le straordinarie immagini riprese da Envisat e che l'Esa ha pubblicato on line.

"Negli ultimi decenni -spiega l'Esa- il passaggio a Nord-Ovest e' rimasto sempre ostruito da piattaforme ghiacciate 'perenni', che non si sciolgono cioe' nemmeno durante l'estate. E da 30 anni a questa parte, da quando cioe' sono disponibili tecnologie satellitari, non era mai stata rilevata una contrazione tanto significativa nell'area coperta dai ghiacci artici".



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Nunavut

permalink | inviato da coast2coast il 15/9/2007 alle 16:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 settembre 2007

la sovranità dell'Artico non è una questione militare: bisogna tener conto delle popolazioni

Il leader del New Democratic Party of Canada ha detto che il Primo Ministro Stepehen Harper deve fare passi in più per affrontare le preoccupazioni economiche, sociali ed ambientali del Nord.
Concludendo una visita che ha fatto tappa ad Iqaluit, Pangnirtung ed a Cambridge Bay, Layton ha detto venerdì che il Governo Harper sta approcciandosi male alla questione della sovranità sull'Artico. "Non dobbiamo mettere l'accento sulla sovranità militare nel Nord, dobbiamo mettere l'accento sulla popolazione del Nord", ha detto Layton in un'intervista telefonica da Yellowknife. La migliore prova della sovranità del Canada è il fatto che le comunità Inuit abitano il Nord da migliaia di anni, ha detto Layton.
Durante la sua visita, Layton si è incontrato con il Primo Ministro del Nunavut, Paul Okalik, con i leaders delle comunità e delle agenzie sociali nel Nunavut e nei Territori del Nordovest. Ha detto che sta sostenendo le tesi dei tre premier nordici per affrontare i cambiamenti climatici e per risolvere i mali sociali del Nord.
Layton ha anche detto che spingerà per un accordo sulla ripartizione del reddito e delle risorse con i territori in settembre, non appena si convocherà il Parlamento.


11 agosto 2007

sull'Artico il Canada mostra i muscoli

 Non si ferma la corsa all'Artico. Due nuove strutture militari saranno costruite nell'Artico nel tentativo di far rivendicare la sovranità canadese nel fiabesco e da secoli tanto bramato Passaggio a Nordovest, una possibile via di commercio per l'Asia.
L'ha annunciato ieri il primo ministro Stephen Harper in una visita a Resolute Bay, a circa 600 chilometri dal Polo Nord nonché uno dei più freddi insediamenti umani sulla terra - ospiterà, quindi, un nuovo centro di addestramento nella lotta per il Polo Nord. Un nuovo porto nella profondità del mare sarà, inoltre, costruito per la Marina ma anche per le persone comuni sulla parte Nord della Baffin Island, nell'abbandonato villaggio di Nanisivik, noto per le miniere di zinco. Durante la prima spedizione diretta nei fondali dell'Oceano Artico, una settimana fa, due sommergibili russi hanno piantato una bandiera russa (in titanio), rivendicando il diritto di Mosca a sfruttare le risorse di quei territori. Harper aveva ironizzato sulla vicenda e si era detto «per niente preoccupato per la missione», aveva ironizzato sulla spedizione e ha parlato di uno «show da parte della Russia», precisando che non esiste alcuna minaccia alla sovranità del Canada sulla sua porzione di Oceano Artico. Non siamo nel quindicesimo secolo. Non si può andare in giro a piantare bandiere, e poi rivendicare i territori». La Russia ha messo la sua bandiera sotto il Polo Nord geografico: Mir-1 e Mir-2 hanno toccato il fondo rispettivamente a 4.261 e 4.302 metri di profondità, piantandovi un vessillo bianco, blu e rosso alto un metro.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Ottawa Nunavut

permalink | inviato da coast2coast il 11/8/2007 alle 14:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     giugno        agosto
 

 rubriche

Diario
old and new frontiers
Native Americans
sea and navigation
hunting and fishing
paranormal activity
rogues: vigilantes, outlaws, and BHs
libertarian things
XXI Century: American Dream is alive
2nd Amendment
gangs of USA
Letterman and friends
ecology
photography

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

SPIN OFF
Wolverines!!! (tumblr)
Gaelico - Celtic Spirit
_
_
RON PAUL 4 PRESIDENT
r3VOLution MARCH
CAMPAIGN FOR LIBERTY
Free State Project
Libertarian Party
Constitution Party
_
_
Gun Owners of America
Irish American Unity Conference
We are Irish (Canadians)
_
_
Movimento Libertario
_
_
VERY INTERESTING BLOGS
Astrolabio
Atlantic People
Briganti & Libertari
Country Girl
El Boaro
Era Volgare
Il camper di Lontana
Illaicista
Ismael
Italian Bloggers 4 Ron Paul
Joey Atroce
Leonardo Butini
Liberali per Israele
LiberEmanuele
LibertArian
Live at Sin-é
Mapù
MauroD
MolotovCocktail
NomeDelBlog
Orpheus
Pieroni, sinistra libdem
PolitiCrack
Progetto Galileo
Residenclave
Sgembo
Siro
Stato Minimo
Stelle A Strisce
The Five Demands
Venetia Libertarian
Yoshi
Z3ruel

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom

Photobucket Photobucket Photobucket