.
Annunci online

  coast2coast by InVisigoth the Mad Irish
 
Diario
 


"The tree of liberty must be refreshed from time to time with the blood of patriots and tyrants. It is its natural manure"

Thomas Jefferson


"Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for lunch. Liberty is a well-armed lamb contesting the vote"

Benjamin Franklin




________________________________


Se vedi qualcosa che ti interessa qui sotto sei libero di cliccare o non cliccare...







Politics









Entertainment









Locations of visitors to this page



7 dicembre 2009

I repubblicani-libertari aumentano nelle amministrazioni americane

Il movimento dei libertari che militano nel Partito Repubblicano ha fatto un po' i conti, annunciando che la presenza di eletti del movimento nelle varie amministrazioni è aumentata nel 2009. Sono stati infatti 38 i candidati repubblicani appoggiati durante quest'anno dal Republican Liberty Caucus, e di essi dieci sono stati eletti.

Lynne Blankenbeker, State Representative, New Hampshire

Michael Patrick Carroll (rieletto), State Representative, New Jersey

Ken Cuccinelli, Attorney General, Virginia

Cameron DeJong, Manchester Selectman, New Hampshire

Michael J. Doherty, State Senate, New Jersey

Kara Egbert, Sahuarita Town Council, Arizona

Phil Greazzo, Manchester Alderman, New Hampshire

Dan Halloran, NYC City Council, New York

Michael A. Tams, Lisle Township Board, Illinois

Brad Wyatt, Boylston School Committee, Massachusetts

Ma anche altri membri del RLC, non appoggiati però in maniera diretta dal movimento, sono risultati vincitori; per l'esattezza, due nel Minnesota, uno in Alabama e uno in Virginia. Il portavoce del RLC Dave Nalle ha confermato che quest'anno rappresentano il movimento nella pubblica amministrazione un numero maggiore di esponenti che nel 2008.




3 luglio 2008

Dichiarazione di Indipendenza - 4 luglio 1776

Quando nel corso degli umani eventi si rende necessario ad un popolo sciogliere i vincoli politici che lo avevano legato ad un altro ed assumere tra le altre potenze della terra quel posto distinto ed eguale cui ha diritto per Legge naturale e divina, un giusto rispetto per le opinioni dell'umanità richiede che esso renda note le cause che lo costringono a tale secessione. Noi riteniamo che le seguenti verità siano di per se stesse evidenti; che tutti gli uomini sono stati creati uguali, che essi sono dotati dal loro Creatore di alcuni Diritti inalienabili, che fra questi sono la Vita, la Libertà e la ricerca delle Felicità; che allo scopo di garantire questi diritti, sono creati fra gli uomini i Governi, i quali derivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati; che ogni qual volta una qualsiasi forma di Governo, tende a negare tali fini, è Diritto del Popolo modificarlo o distruggerlo, e creare un nuovo governo, che ponga le sue fondamenta su tali principi e organizzi i suoi poteri nella forma che al popolo sembri più probabile possa apportare Sicurezza e Felicità. La Prudenza, anzi, imporrà che i Governi fondati da lungo tempo non andrebbero cambiati per motivi futili e transitori; e di conseguenza ogni esperienza ha dimostrato che l'umanità è più disposta a soffrire, finché i mali sono sopportabili, che a cercare giustizia abolendo le forme alle quali sono abituati. Ma quando una lunga serie di abusi e di usurpazioni, che perseguono invariabilmente lo stesso obiettivo, evince il disegno di ridurre il popolo a sottomettersi a un dispotismo assoluto, è il loro diritto, è il loro dovere, rovesciare tale governo e affidare la loro sicurezza futura a dei nuovi Guardiani.

Tale è stata la paziente sopportazione di queste Colonie; e tale è oggi la necessità che le costringe ad alterare i loro precedenti Sistemi di Governo. La storia dell'attuale Re di Gran Bretagna è una storia di ripetute ferite ed usurpazioni, tutte aventi l'obiettivo diretto di stabilire una tirannide assoluta su questi stati. Per comprovarlo, sottoponiamo i fatti seguente a un mondo sincero. [...]

Noi dunque, Rappresentanti degli Stati Uniti d’America, riuniti in Congresso Generale, facendo appello al Supremo Giudice del mondo per la rettitudine delle nostre intenzioni, solennemente pubblichiamo e dichiariamo, in Nome e con l’Autorità del buon Popolo di queste Colonie, Che queste Colonie Unite sono, e hanno diritto di essere, Stati Liberi e Indipendenti; che sono sciolti da ogni fedeltà alla Corona britannica, e che ogni legame politico fra loro e lo Stato della Gran Bretagna è, ed ha diritto di essere, totalmente sciolto; e che in qualità di Stati Liberi e Indipendenti, essi hanno pieno potere di dichiarare la Guerra, concludere la Pace, contrarre Alleanze, stabilire dei Commerci e fare ogni altro Atto e Cosa che gli Stati Indipendenti possono fare di diritto. E a sostegno di questa Dichiarazione, con ferma fiducia nella protezione della divina Provvidenza, ci promettiamo reciprocamente le nostre Vite, le nostre Fortune e il nostro sacro Onore.

Firmato da:

* New Hampshire: Josiah Bartlett, William Whipple, Matthew Thornton
* Massachusetts: Samuel Adams, John Adams, John Hancock, Robert Treat Paine, Elbridge Gerry
* Rhode Island: Stephen Hopkins, William Ellery
* Connecticut: Roger Sherman, Samuel Huntington, William Williams, Oliver Wolcott
* New York: William Floyd, Philip Livingston, Francis Lewis, Lewis Morris
* New Jersey: Richard Stockton, John Witherspoon, Francis Hopkinson, John Hart, Abraham Clark
* Pennsylvania: Robert Morris, Benjamin Rush, Benjamin Franklin, John Morton, George Clymer,                           James Smith, George Taylor, James Wilson, George Ross
* Delaware: George Read, Caesar Rodney, Thomas McKean
* Maryland: Samuel Chase, William Paca, Thomas Stone, Charles Carroll of Carrollton
* Virginia: George Wythe, Richard Henry Lee, Thomas Jefferson, Benjamin Harrison, Thomas                       Nelson, Jr., Francis Lightfoot Lee, Carter Braxton
* Carolina del Nord: William Hooper, Joseph Hewes, John Penn
* Carolina del Sud: Edward Rutledge, Thomas Heyward, Jr., Thomas Lynch, Jr., Arthur Middleton
* Georgia: Button Gwinnett, Lyman Hall, George Walton



Buon 4 luglio. Happy 4th July


25 settembre 2007

Buttare la propria carriera sportiva per i combattimenti fra cani

Il quaterback degli Atlanta Falcons Michael Vick è stato oggi incriminato dal Grand Jury della Virginia per la vicenda dei combattimenti fra cani. Era stato accusato di due reati: tortura ed uccisione illegale di cani, e promozione di combattimenti fra cani.  Rischia fino a 5 anni di carcere. Il 10 dicembre la sentenza. Vick, 27 anni, era una vera e propria realtà della National Football League. La Commissione disciplinare della NFL lo aveva sospeso in agosto, dopo che la vicenda era diventata di dominio pubblico. I Falcons si sono schierati con la NFL: "Rispettiamo e supportiamo la decisione della Commissione di sospendere a tempo indeterminato Michael Vick: le azioni che infangano la buona reputazione della NFL non possono essere tollerate", si poteva leggere in un comunicato della squadra inerente questa vicenda.  

Ora, il passato ci ha abituato a campioni sportivi che buttano nel cesso le doti che ogni comun mortale vorrebbe avere per donne, alcool, droga. Non condivido il rovinarsi per questi motivi, ma umanamente comprendo (sopratutto i primi due). Ma come cazzo si fa a provare piacere in un combattimento fra cani mi chiedo io?



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. NFL Virginia Georgia african americans

permalink | inviato da coast2coast il 25/9/2007 alle 21:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 giugno 2007

MS 13 la gang più pericolosa al mondo



Negli USA è il pericolo pubblico numero due dopo la minaccia di Al Qaeda. È la Mara Salvatrucha, od anche  MS-13, la gang di strada più pericolosa d'America, creata negli anni '80 dagli immigrati salvadoreñi di Los Angeles, che scappavano dal loro paese sconvolto dalla guerra civile, per proteggere i membri della loro comunità dagli attacchi delle gangs messicane e di niggers (aka afroamericane) e che a colpi di machete sta creando un vero e proprio network criminale per lo spaccio di droga e il traffico di armi, con bande sparse in tutti gli Stati Uniti, Canada, Messico, El Salvador, Honduras, Guatemala, e persino in Spagna. Per il ministro degli interni dell'Honduras Oscar Alvarez sono "macchine da guerra che fanno a pezzi la gente, violentano e uccidono per divertimento. Saranno anche adolescenti e poveri, ma questi adolescenti sono mostri." Armati fino ai denti, abbigliati secondo il codice Hip Hop e con bandane bianche e blu (i colori della bandiera di El Salvador), si fanno notare per i tatuaggi che li ricoprono dalla testa ai piedi, compresa la faccia, marchiandoli a vita come mareros, e azzerando qualsiasi possibilità di reinserimento nella società. I tatuaggi hanno anche la funzione di 'biografia' del marero. I loro graffiti sono fatti in memoria dei compagni caduti per strada. Hanno addirittura elaborato un loro linguaggio completo fatto di segni.

Il rituale di iniziazione per l'aspirante marero è durissimo: se è un ragazzo verrà pestato a sangue dai membri più forti della gang fino a perdere i sensi mentre gli altri contano lentamente fino a tredici. Se è una ragazza le botte verranno sostituite da uno stupro di gruppo. Un piccolo prezzo da pagare per ottenere in cambio una famiglia.


Ciò che rende la Mara Salvatrucha pericolosa e inquietante è, oltre al numero di affialiati (oltre 100.000), la sua capacità di espandersi in modo velocissimo, come un virus. In pochi anni dalla California ha contagiato El Salvador, dove gli appartenenti alla gang venivano deportati e incarcerati dopo aver infranto la legge negli USA. Da lì i mareros hanno invaso i  limitrofi Guatemala e Honduras, per ritornare poi, più forti e preparati, negli Stati Uniti e proliferare nel vicino Canada. In Salvador, infatti, hanno appreso le tecniche di tortura adoperate durante la guerra civile. E così, dai Paradise Locos (il nucleo originale della MS-13 di LA), si è arrivati a questa minaccia globale.


In Guatemala e El Salvador la lotta alla Mara Salvatrucha è diventata una priorità nazionale e le politiche adottate per contrastare i mareros sono durissime. Ciò che i mareros temono di più sono i leggendari squadroni della morte della Sombra Negra, un corpo di vigilantes formato da ex-poliziotti, ex-militari e mercenari, che dà la caccia ai membri della gang e li giustizia.


Il paese in cui i mareros si sono macchiati dei crimini più orrendi è l'Honduras, dove recentemente un autobus che trasportava 28 fra donne e bambini è stato attaccato da una gang, che ha passato tutti a fil di machete, lasciando un biglietto indirizzato al Governo dove si 'invitava' lo stesso a lasciare in pace la MS-13. In El Salvador la MS-13 ha compiuto nel solo 2005 oltre 3.000 omicidi. In Guatemala nell'agosto 2005 la Mara Salvatrucha ha organizzato una serie di rivolte simultanee in diverse carceri del paese, allo scopo di eliminare i nemici detenuti. Il carcere, per un marero, non porta alcun cambiamento. Si continua a fare quello che si faceva fuori: conquistare più territorio possibile.


Le polizie di tutto il mondo sono in allarme, in quanto il virus MS-13 non si riesce a debellare. Se li si incarcera, li si rende criminali ancora più incalliti, se li si reprime nei quartieri di una città, si spostano in una città diversa. Se li si deporta, infettano altri stati.


L'FBI pensava che non esistesse alcun livello di comando, e non fosse tanto sofisticata rispetto alle altre gangs di strada. Grazie ad una ragazza, ex marera pentita, Brenda Paz, che ha svelato tutti i segreti della Mara Salvatrucha, ci si è resi conto di quanto pericolosa fosse questa gang, che inizia a reclutare anche bambini di 8 anni. Esisterebbe inoltre un livello superiore. Non sono solo 'soldati di strada', esiste un livello di comando. Forse unico, per tutta la Mara Salvatrucha. Brenda Paz, nonostante facesse parte del programma 'protezione testimoni', è stata assassinata in Virginia, a 19 anni, incinta, da altri mareros. Non si chiude con la MS-13; neanche uscendo da essa.


Dio, madre e gang: vivi per Dio e per tua madre, muori per la tua gang.
Mara Salvatrucha 13


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. california hispanic americans virginia

permalink | inviato da il 1/6/2007 alle 21:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     agosto       
 

 rubriche

Diario
old and new frontiers
Native Americans
sea and navigation
hunting and fishing
paranormal activity
rogues: vigilantes, outlaws, and BHs
libertarian things
XXI Century: American Dream is alive
2nd Amendment
gangs of USA
Letterman and friends
ecology
photography

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

SPIN OFF
Wolverines!!! (tumblr)
Gaelico - Celtic Spirit
_
_
RON PAUL 4 PRESIDENT
r3VOLution MARCH
CAMPAIGN FOR LIBERTY
Free State Project
Libertarian Party
Constitution Party
_
_
Gun Owners of America
Irish American Unity Conference
We are Irish (Canadians)
_
_
Movimento Libertario
_
_
VERY INTERESTING BLOGS
Astrolabio
Atlantic People
Briganti & Libertari
Country Girl
El Boaro
Era Volgare
Il camper di Lontana
Illaicista
Ismael
Italian Bloggers 4 Ron Paul
Joey Atroce
Leonardo Butini
Liberali per Israele
LiberEmanuele
LibertArian
Live at Sin-é
Mapù
MauroD
MolotovCocktail
NomeDelBlog
Orpheus
Pieroni, sinistra libdem
PolitiCrack
Progetto Galileo
Residenclave
Sgembo
Siro
Stato Minimo
Stelle A Strisce
The Five Demands
Venetia Libertarian
Yoshi
Z3ruel

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom

Photobucket Photobucket Photobucket