.
Annunci online

  coast2coast by InVisigoth the Mad Irish
 
paranormal activity
 


"The tree of liberty must be refreshed from time to time with the blood of patriots and tyrants. It is its natural manure"

Thomas Jefferson


"Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for lunch. Liberty is a well-armed lamb contesting the vote"

Benjamin Franklin




________________________________


Se vedi qualcosa che ti interessa qui sotto sei libero di cliccare o non cliccare...







Politics









Entertainment









Locations of visitors to this page



8 dicembre 2009

Apollo 20

Apollo 20 sarebbe il nome di un missione spaziale non ufficiale compiuta dalla Nasa in collaborazione con l'allora Unione Sovietica. L'equipaggio della missione sarebbe allunato con un vettore di tipo Saturno 5 sul satellite il 16 Agosto 1976. Sua destinazione era il cratere Iszak D, a sud-ovest del cratere Delporte.

L'obiettivo: studiare alcune tracce di vita extraterrestre scoperte sulla Luna. Vicino ad Iszak D, infatti, sorge visibile anche dalle foto assolutamente autentiche delle missioni Apolli 13 e 17 - un'anomalia del suolo lunare: una protuberanza a forma di sigaro.

Il mistero su questa fantomatica missione è stato alimentato da alcuni video postati in rete da un certo William Rutledge, sedicente pilota in pensione di origine belga, che avrebbe avuto un qualche ruolo nella missione e che li avrebbe sottratti all'ente spaziale americano.

Il video è diviso in diverse parti. La prima, l'oggetto misterioso sulla superficie lunare (probabilmente vero), lungo all'incirca 4 chilometri. Poi, una misteriosa città aliena disabitata (probabilmente falsa, anche se l'audio e solo quello viene giudicato  da alcuni come autentico). Infine, un entità biologica extraterrestre non identificata (e qua non lo so) recuperata insieme ad alcuni reperti scritti. L'EBE era di sesso femminile, con un apparato riproduttivo, e in una condizione di una sorta di "ibernazione". 

Non è da escludere che i video siano completamente falsi. In questo caso, le domande, altrettanto inquietanti, visto il dispendio di mezzi e di denaro - essi sono assolutamente coerenti con la strumentazione dell'epoca - sarebbero: chi e a che scopo?

Naturalmente in rete abbondano cospirazioni pro e negazionisti contro, ovviamente integralisti, il cui unico scopo è ribattere le teorie dell'altro senza preoccuparsi troppo di dare un fondamento alle proprie. Quanto a me, la trovo (comunque sia, vera o falsa) una storia interessante da raccontare agli amici fra un bicchiere di whiskey (rigorosamente irlandese) e del tabacco.








permalink | inviato da InVisigoth the mad Irish il 8/12/2009 alle 21:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 novembre 2007

Presidenziali ed UFO

A metà del 1986 sui cieli di Anchorage, in Alaska, i piloti di un 747 della Japan Air Lines si trovano davanti ad un oggetto disseminato di luci lampeggianti, grande sei almeno volte il loro aereo, che si avvicina e poi scompare nel nulla. I piloti fanno immediato rapporto all’Ente federale per l’aviazione civile (Faa) il cui capo ispettore, John Callahan, raccoglie testimonianze, dati atmosferici, tracciati radar e infine, incapace di trovare una spiegazione, arriva di fronte ad un alto ufficiale della Cia che gli dice: «Dimentica tutto, lascia perdere». Callahan insiste ma sono i suoi stessi superiori alla Faa a impedire nuovi accertamenti.
 


 

Da allora l’incidente di Anchorage era caduto nel dimenticatoio ma non per Callahan, che si è presentato al National Press Club di Washington assieme ad una dozzina di ex alti funzionari di sette nazioni per rendere di dominio pubblico gli avvistamenti di ufo avvenuti negli ultimi trenta anni e chiedere al governo degli Stati Uniti di riaprire il «Project Blue Book». È questo il nome dell’inchiesta condotta dall’Aviazione militare americana sull’avvistamento fra il 1947 e il 1969 di 12.618 oggetti non identificati: si concluse con un nulla di fatto ma ora le nuove testimonianze sono tali e tante da imporre di «riprendere il lavoro».

A sostenerlo è Fife Symington, ex pilota ed ex governatore dell’Arizona nonché organizzatore dell’evento di Washington, che assicura di aver visto con i propri occhi «nel 1997, vicino a Phoenix» quella che ricorda come una «navicella a forma di delta che procedeva lentamente con delle luci enormi». «Crediamo più ai nostri occhi che a quello che dice il governo» ha detto l’ex governatore, sottoscrivendo il documento finale del simposio nel quale si invoca la nuova indagine.

L’importanza dell’evento di Washington è data dal fatto che siamo nel bel mezzo della campagna per le presidenziali 2008 e il tema degli Ufo è comparso nel dibattito fra i candidati. Il primo a farvi riferimento è stato Dennis Kucinich, deputato ultraliberal dell’Ohio e cenerentola del parterre democratico, che durante un recente dibattito con gli altri contendenti ha svelato di aver visto un Ufo «sui cieli dello Stato di Washington» provando una «sensazione di connessione nel cuore» e «ascoltando le indicazioni su dove andare nella mente».

Poco dopo a farsi sentire è stato un altro candidato democratico: Bill Richardson, governatore del New Mexico e da molti considerato possibile Segretario di Stato se a vincere sarà Hillary Clinton. «Il governo deve svelare i segreti di Roswell, dire tutto ciò che sa» ha chiesto Richardson, riferendosi al luogo del New Mexico dove nel luglio del 1947 cadde quella che ancora oggi molti considerano la prima nave extraterrestre di cui gli Usa si sono impossessati.

La possibilità che esperimenti top-secret e fenomeni atmosferici siano all’origine di falsi avvistamenti non è stata esclusa dagli intervenuti al convegno di Washington - giunti anche da Gran Bretagna, Francia, Belgio e Perù - ma ciò non toglie che «dopo gli attacchi dell’11 settembre 2001 non si possono più ignorare i segnali radar che indicano la presenza di oggetti che non solo evidentemente degli aerei» come si legge nel documento finale.

Proprio in questi giorni uno dei casi più noti di avvistamenti di ufo è stato riaperto dal giudice di Washington Emmett Sullivan che ha dato tempo alla Nasa fino al 31 dicembre per rendere pubblico ciò che ha su quanto avvenne la sera del 9 dicembre 1965 a Kecksburg, una cittadina della Pennsylvania dove una palla di fuoco si schiantò a terra disseminando oggetti di metallo con sopra incisi strani geroglifici che vennero raccolti in due scatoloni a presi in consegna dall’Agenzia spaziale, mentre agenti in borghese ammonivano i civili a non dire nulla di quanto avevano visto.

 

Ora la Nasa dice di aver perso gli scatoloni ma il giudice Sullivan non gli crede.

 



 


1 novembre 2007

Le streghe si incontrano a Salem

Come ogni anno, streghe provenienti da tutto il mondo si sono trovate, per festeggiare Samhain, il capodanno celtico, a Salem, in Massachussetts dove si volge ormai da anni The Official Salem Witches‘ Halloween Ball, quest'anno organizzato al Hawthorne Hotel.

Per le seguaci del neopagano Culto di Wicca è un'occasione per ritrovarsi e festeggiare, vestendosi per l'occasione non con l'obiettivo di spaventare, ma in funzione del desiderio che desiderano si realizzi nell'anno celtico che sta subentrando.

La scelta di Salem non è certo casuale: qui, nel 1691 iniziò una vera e propria caccia alle streghe, culminata nel 1692 con un tribunale istituito ad hoc che istruì numerosi processi, che si conclusero con decine fra donne e uomini mandati a morte e centinaia finiti in carcere, accusati dai puritani di attività stregonesche: nei verbali si parlava di manici di scopa, rituali blasfemi, rapporti carnali col demonio, patti luciferini firmati col sangue, apparizioni spettrali, forme di telepatia o manifestazioni di poteri particolari, pasti a base di pane rosso e sangue.

La prima sospetta strega ad essere processata fu Bridget Bishop, che gestiva una specie di taverna. Certi lati del carattere di Bridget urtavano l'etica puritana: ossia il fatto che il suo mestiere fosse legato al gioco e al divertimento e che si vestisse in un certo modo (usava insolita biancheria di pizzo). Parecchi uomini testimoniarono di averla sognata, o meglio essa aveva inviato la propria immagine a disturbare il loro sonno. Giudicata colpevole, il 10 giugno 1692 venne impiccata per stregoneria su un'altura appena fuori città, chiamata poi Collina delle streghe.

Inutile dire che la spiegazione era un'altra: Bridget doveva essere una strafiga di prima, e gli uomini ne rimanevano talmente affascinati da sognarla la notte con tanto di perdite notturne (polluzioni è il termine medico). I "sogni bagnati" hanno sempre messo in difficoltà i puritani (in senso lato). Una delle spiegazioni in uso nel Medioevo era che Lilith, demone femmina -che secondo la tradizione talmudica ebraica fu la prima moglie di Adamo, precedente rispetto ad Eva- si aggirasse di notte per succhiare lo sperma degli uomini.

Fra i "VIPs" impiccanti a Salem vi fu il reverendo George Burroughs, ex-pastore di Salem. I magistrati emisero un mandato di cattura; Burrough era diventato pastore in una parrocchia nel lontano Maine, ma il lungo braccio della legge lo raggiunse e lo afferrò nel mezzo di un pasto.
Cotton Mather, un convinto assertore della stregoneria i cui scritti sull'argomento erano ampiamente letti a Salem, si recò al villaggio e prese parte al processo di George Burroughs, dichiarando che era tutto in regola. Quando Burroughs fu condotto al patibolo successe una cosa incredibile: col cappio attorno al collo cominciò a recitare il Padre Nostro. La folla si aspettava che facesse l'inevitabile errore (si supponeva infatti che le streghe non fossero capaci di recitare questa preghiera correttamente perché ai sabba la recitavano al contrario). Ma Burroughs lo recitò in modo perfetto e con un sentimento tale che tra la folla cominciò a serpeggiare la convinzione che, dopo tutto, non poteva essere colpevole. Vi fu perfino un tentativo per rilasciarlo, che sarebbe anche riuscito se Cotton Mather non avesse arringato la folla dicendo che, qualche volta, il diavolo poteva camuffarsi da angelo del cielo. Così Burroughs fu impiccato. Amen.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. massachussetts

permalink | inviato da InVisigoth the BountyHunter il 1/11/2007 alle 11:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa


27 giugno 2007

Il 112 di Ocean Avenue: posto maledetto, infestato, o solo teatro di una strage?

Nel 1975, il marine George Lutz, insieme alla moglie Katy ed ai suoi figli, si trasferisce al 112 di Ocean Avenue, ad Amityille, nello Stato di New York. Gli era sembrato di aver concluso un buon affare. Una bella casetta in un bel posto a soli 80.000 dollari. Questo perché la casa ha una brutta fama: un anno prima, 6 membri della famiglia DeFeo erano stati trovati morti assassinati. Ma George è un marine, e non crede nelle maledizioni. In ogni caso, viene invitato a benedire la casa padre Ralph Pecoraro, un amico di famiglia. Quando padre Pecoraro arriva, non trova nessuno in casa, ma decide ugualmente di procedere. Inizia dal piano terra, e poi sale per benedire le stanze ai piani superiori. Ma una volta nella camera da letto che era stata dei DeFeo, il prete avverte prima una strana presenza, poi delle voci che gli dicono "vattene, vattene". Il prete decide di non dire niente alla famiglia, ma suggerisce di non utilizzare come camera da letto la stanza in cui aveva udito quelle voci. Nei primi giorni, Kate avverte spesso un profumo di donna per la casa, mentre la bambina più piccola dice di aver giocato con degli strani esseri simili a maiali dalle fattezze umane. Nei giorni seguenti, qualche suppellettile inizia a volare ed a infrangersi sui muri, nel water anziché acqua risale spesso del catrame nero, ed una strana melma verdastra inizia a colare dai muri. La 28esima notte, George si sveglia, e trova sua moglie levitante a due metri da terra. La misura è colma. I Lutz escono in fretta e furia dalla casa, per non farvi mai più ritorno. Ma che accidenti era successo in quella casa?
Una sera di 13 mesi prima, Ronny DeFeo detto 'Butch', era entrato in un pub di Amityville chiedendo aiuto: diceva di esser rientrato a casa e di aver trovato i genitori morti. Arrivati sulla scena, il quadro è anche peggiore: anche i suoi quattro fratelli sono stati assassinati. Tutti erano nei loro letti, colpiti da da un colpo d'arma da fuoco.
Dopo che i Lutz se n'erano andati, un 'gruppo di studio', composto da una famosa medium, Lorraine Warren, e da una troupe televisiva, rientra al 112 di Ocean Avenue. "Lì c'è il male puro", riferì la medium, ma la troupe non filmò nulla di paranormale.
E, probabilmente, niente fu filmato, perché non c'era niente di paranormale in quella casa.
Ronny DeFeo fu arrestato qualche tempo dopo la strage per l'omicidio dei suoi familiari: fu condannato a sei ergastoli. Qualcuno ipotizza che i Lutz si fossero messi d'accordo con la difesa che cercava di cavalcare, a favore dell'imputato, il mito della casa maledetta. Inoltre, dell'enorme giro di soldi creato dal libro di Jay Anson sul 112 di Ocean Avenue e dai nove film che ne son stati tratti, è difficile ipotizzare che nulla ne sia entrato in tasca ai Lutz. C'è chi dice di conoscere anche la cifra: 400.000 dollari.
Ma Lorraine Warren ha sempre smentito: "i Lutz non ci hanno guadagnato niente, e non hanno più avuto, da allora, un posto dove andare: perché avrebbero dovuto prestarsi a questa pantomima?"
E padre Pecoraro? La chiesa locale ha sempre negato che la vicenda attribuita a padre Ralph fosse mai accaduta.
Tutto falso, dunque... Ma un mistero vero, c'è. Ronny DeFeo ha ucciso i suoi familiari mentre erano tutti addormentati nei loro letti, in stanze separate. Li ha uccisi con un fucile Marlin calibro 35, estremamente rumoroso. Com'è possibile che nessuno dei familiari si sia svegliato mentre Ronny passava da una stanza all'altra fra un colpo e l'altro, visto che non erano stati drogati?


112 Ocean Avenue


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. new york

permalink | inviato da coast2coast il 27/6/2007 alle 9:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


3 giugno 2007

El chupacabra, mito o realtà?

Il chupacabra (dallo spagnolo succhiatore di capre) è una ipotetica creatura che secondo gli abitanti dell'America Latina è responsabile della morte misteriosa di animali, specialmente capre, dei quali si nutre ed a cui infligge delle particolari mutilazioni. Il primo avvistamento risalirebbe al 1975 a Porto Rico. Sono stati segnalati avvistamenti e aggressioni in Messico, Guatemala, Ecuador, Costa Rica e coste della Florida.
Questo essere sembrerebbe dotato di un'appendice in grado di penetrare nei tessuti e nelle ossa delle vittime iniettando una sostanza che impedisce il rigor mortis (rigidità cadaverica) nelle vittime. Praticando tre fori triangolari all'altezza della vena giugulare e servendosi di quest'ipotetica appendice il chupacabra dissangua la vittima cauterizzando la ferita all'istante, asportando anche organi interni e parti di materiale biologico. Il sangue delle vittime stranamente non coagula.
La più frequente descrizione è quella di un essere che si muove con postura eretta ma leggermente curvo, che procede a balzi lasciando impronte a tre polpastrelli, con arti allungati terminanti in tre dita artigliate, viso appuntito e lungo con occhi rossi e allungati, due fori al posto delle narici, piccole orecchie appuntite e presenza di squame anch'esse appuntite come quelle dei coccodrilli sul dorso e sul capo oppure c'è chi dice sia invece ricoperto di peli ispidi e lunghi sul corpo. Queste squame sarebbero fatte vibrare dall'essere e produrrebbero un suono particolare, ascoltato dai testimoni in concomitanza con l'emissione di un odore sgradevole.

Diverse sono le teorie inerenti al chupacabra, da quelle più scientifiche a quelle paranormali. Si va dalla teoria extraterrestre (spesso, alle segnalazioni del chupacabra seguono segnalazioni di UFO), alla teoria politica (talvolta vengono divulgate notizie di attacchi da parte di ipotetici chupacabras al bestiame durante le elezioni politiche, o durante crisi economiche, forse per distrarre i cittadini; l'utilizzo dell'ufologia utilizzato come fattore di distrazione è stato probabilmente utilizzato ed è utilizzato tutt'ora in varie zone dell'America Latina, e ad esempio in Argentina, Uruguay e Brasile vi è un'elevata casistica UFO durante le epoche della dittatura), dalla teoria commerciale (persone che praticavano le mutilazioni per spingere i vari proprietari terrieri a vendere a poco prezzo i loro terreni spinti dalla paura di questa creatura sconosciuta denominata chupacabra), alla teoria complottistica dell'esperimento genetico sfuggito al controllo (testimoni giurerebbero che dopo ogni avvistamento del chupacabra arriverebbero agenti della CIA a cercare nella zona), dalla teoria del Mange (il Mange è una rara malattia della pelle che colpisce i canidi: volpi, coyote, lupi, cani ed è una malattia degenerativa, che porta all'assottigliamento e dalla perdita di peli, dapprima sulle spalle e successivamente sull'intero corpo dell'animale lasciando visibile la pelle nuda ed infiammata, nei casi estremi la pelle esposta è ispessita e scura; l'ispessimento e l'increspatura della pelle causano la formazione di spesse croste con presenza di pus odoroso al loro interno), a quella sociologica (il chupacabra è comparso negli USA solo fra le comunità dei latinos, e dunque sarebbe un fenomeno culturale e mitologico di queste popolazioni).



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Mexico Florida hispanic americans

permalink | inviato da il 3/6/2007 alle 21:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     novembre       
 

 rubriche

Diario
old and new frontiers
Native Americans
sea and navigation
hunting and fishing
paranormal activity
rogues: vigilantes, outlaws, and BHs
libertarian things
XXI Century: American Dream is alive
2nd Amendment
gangs of USA
Letterman and friends
ecology
photography

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

SPIN OFF
Wolverines!!! (tumblr)
Gaelico - Celtic Spirit
_
_
RON PAUL 4 PRESIDENT
r3VOLution MARCH
CAMPAIGN FOR LIBERTY
Free State Project
Libertarian Party
Constitution Party
_
_
Gun Owners of America
Irish American Unity Conference
We are Irish (Canadians)
_
_
Movimento Libertario
_
_
VERY INTERESTING BLOGS
Astrolabio
Atlantic People
Briganti & Libertari
Country Girl
El Boaro
Era Volgare
Il camper di Lontana
Illaicista
Ismael
Italian Bloggers 4 Ron Paul
Joey Atroce
Leonardo Butini
Liberali per Israele
LiberEmanuele
LibertArian
Live at Sin-é
Mapù
MauroD
MolotovCocktail
NomeDelBlog
Orpheus
Pieroni, sinistra libdem
PolitiCrack
Progetto Galileo
Residenclave
Sgembo
Siro
Stato Minimo
Stelle A Strisce
The Five Demands
Venetia Libertarian
Yoshi
Z3ruel

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom

Photobucket Photobucket Photobucket