.
Annunci online

  coast2coast by InVisigoth the Mad Irish
 
XXI Century: American Dream is alive
 


"The tree of liberty must be refreshed from time to time with the blood of patriots and tyrants. It is its natural manure"

Thomas Jefferson


"Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for lunch. Liberty is a well-armed lamb contesting the vote"

Benjamin Franklin




________________________________


Se vedi qualcosa che ti interessa qui sotto sei libero di cliccare o non cliccare...







Politics









Entertainment









Locations of visitors to this page



29 novembre 2007

Non sa che lavoro scegliere, e ne cambia uno a settimana

Roba da far morir di invidia i cronici della disoccupazione che popolano il nostro paese (sopratutto al sud), e magari far riflettere chi si lamenta perché non ha un lavoro sotto casa (sempre al sud e spesso gli stessi di prima). Sean Aiken, fresco di laurea ma indeciso sul futuro, ha deciso di prendersi un anno di riflessione cambiando lavoro ogni settimana e, cammin facendo è diventato il nuovo eroe del Web.

Ha munto le vacche in una fattoria, dato lezioni di yoga, comprato azioni a Wall Street e venduto caffè da Starbucks, sterminato termiti a Miami, piegato magliette da Gap, sfornato torte di mele a Brooklyn, nuotato coi pesci in un acquario della Georgia. Alla 36esima settimana dell'esperimento, passata in uno studio di un fotografo di Manhattan, il 25enne Sean non ha ancora deciso cosa farà "da grande", ma ha costruito un seguito di affezionati grazie al suo sito web in cui le sue avventure sono raccontate in stile blog e corredate con video.

Dal sito al libro, alla tv verità e al film, il passo sarà breve, è il pronostico del New York Times che oggi ha scoperto il fenomeno cercando di estrapolarne le implicazioni sociologiche. «Sean - ha detto al giornale Mary Crane, una consulente aziendale il cui mandato è di colmare il gap tra vecchi e giovani nelle grandi aziende - fa parte di una generazione che fin dalla più tenera età è stata invitata dai genitori a esplorare ogni opzione. Allo stesso tempo vedono i loro genitori frustrati e bloccati da un lavoro che non amano. Non vogliono finire cosi».

Aiken ha deciso di imbarcarsi nella sua singolare odissea subito dopo la laurea in economia al Capilano College di Vancouver in Canada. A cena col padre, un contabile, gli ha chiesto se in vita sua si fosse mai appassionato al lavoro. «Ho 60 anni e non ho trovato nulla che mi ispirasse passione se non quando ho incontrato tua madre». Una frase che Sean ha preso a monito, imbarcandosi nel progetto dei 52 mestieri diversi all'anno. Il viaggio del giovane Aiken ha poche regole: nessun salario è richiesto ai datori di lavoro, invece invitati una donazione a opere di beneficenza. Sean vive dell'ospitalità degli amici, dorme sul divano letto della camera degli ospiti, si sposta in autostop o in pullman. Grazie a un passaparola tra conoscenti, e-mail e infine sul web le offerte di impiego sono fioccate a valanga. È arrivato uno sponsor che ha coperto le spese di viaggio. Aumentato il traffico sul sito Internet, Sean si è fatto seguire dal suo migliore amico, il cineasta Ian McKenzie, per creare i video.

C'è chi si è chiesto se l'esperimento di Sean non sia un exploit pubblicitario fine a se stesso come quello del blogger che l'anno scorso da una graffetta rossa è arrivato a via di baratti sul web a comprarsi una casa. Non così i ventenni che che si sono attaccati al suo sito trovando nel laureato di Vancouver un'anima gemella: «Aiken è l'ideale di una vita instabile - ha commentato Penelope Trunk autrice del saggio Il carrierista sfacciato -, perchè manda il messaggio confortante che saltare da un lavoro all'altro sia socialmente accettabile».

Un lato originale del sogno americano. Roba da incubo per i patetici comunisti anti-flessibilità che popolano le nostre terre.



Sean Aiken


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. british columbia

permalink | inviato da InVisigoth the BountyHunter il 29/11/2007 alle 19:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


4 novembre 2007

Il sogno americano ed una timida teenager

Ashley Qualls, una ragazzina acqua e sapone, come tante, nata e cresciuta alla periferia di Detroit (MI). Le piace, come a molte altre teenager, Myspace, e tutto ciò che la piattaforma offre. Ma, a differenza delle sue coetanee, lei è diventata milionaria grazie alla sua passione per il Myspace e per la grafica.

La sua famiglia non era certo ricca: vivevano in un monolocale. A 14 anni Ashely chiese in prestito 8 dollari alla mamma, per registrare un sito in cui mettere a disposizione gratuitamente gli sfondi per Myspace che disegnava per le sue coetanee, www.whateverlife.com .

Ogni giorno dopo la scuola ed i compiti dedicava del tempo a questa sua pagina. Il successo del sito fu immediato. Oltre 7 milioni di visitatori, che hanno scatenato l'interesse delle agenzie che si occupano di pubblicità on line. Nel giro di 3 anni, in introiti pubblicitari, la carinissima Ashley ha guadagnato oltre un milione di dollari. La pop star Britney Spears, fra un ricovero per alcolismo ed un divorzio, fra una foto senza veli ed una stecca, ha chiesto proprio a lei di realizzare lo sfondo per il suo ultimo album.

Adesso Ashley non è più povera, e la sua famiglia non vive più in un monolocale: lei ha realizzato il sogno americano, mettere a frutto il proprio talento dal nulla, da sola, e migliorare la propria vita e quella dei propri cari.

<<Cara Ashley,
volevo esprimerti tutta la mia ammirazione: sei piccolina, ma meriti tutto il rispetto che si deve ai "grandi". Ma non ti ho scritto per questo. Volevo metterti in guardia. Ci sarà un sacco di gente che dirà che non hai diritto ad avere tutti quei soldi, che dovrebbero aumentarti le tasse, perché non è giusto che ci siano negretti che non hanno l'assicurazione medica (anche se non aggiungono poi che i negretti spesso preferiscono comprarsi i cerchi in lega per la propria auto anziché farsi l'assicurazione minima salvo poi accusare il Prez Bush di non voler aumentare la copertura sanitaria anche a chi può permettersela ma preferisce buttare i soldi in cazzate... questo però è un altro discorso...).

Per parte mia, per quello che vale, tu avresti tutto il diritto di godere al 100% del frutto del tuo talento, che nessun governo ha il diritto di tassare in maniera progressiva. Tu ignora le critiche: sappi che l'invidia è patrimonio atavico dei perdenti e dei comunisti (quest'ultimi, ricordati, sono sempre una sottospecie di perdenti, frustrati dalla loro inettitudine, ma che invece di appendersi un cappio al collo e liberare il mondo dalla loro stupidità, si mettono a filosofeggiare di idiozie come uguaglianza sostanziale, redistribuzione dei redditi, etc). Cerca di migliorarti sempre e comunque, non fermarti mai, e ricorda: non è una colpa essere una vincente, lo è essere dei perdenti che anziché cercare di migliorarsi invidiano gli altri per i loro successi.

Con affetto

InVisigoth>>





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. michigan

permalink | inviato da InVisigoth the BountyHunter il 4/11/2007 alle 14:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

sfoglia           
 

 rubriche

Diario
old and new frontiers
Native Americans
sea and navigation
hunting and fishing
paranormal activity
rogues: vigilantes, outlaws, and BHs
libertarian things
XXI Century: American Dream is alive
2nd Amendment
gangs of USA
Letterman and friends
ecology
photography

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

SPIN OFF
Wolverines!!! (tumblr)
Gaelico - Celtic Spirit
_
_
RON PAUL 4 PRESIDENT
r3VOLution MARCH
CAMPAIGN FOR LIBERTY
Free State Project
Libertarian Party
Constitution Party
_
_
Gun Owners of America
Irish American Unity Conference
We are Irish (Canadians)
_
_
Movimento Libertario
_
_
VERY INTERESTING BLOGS
Astrolabio
Atlantic People
Briganti & Libertari
Country Girl
El Boaro
Era Volgare
Il camper di Lontana
Illaicista
Ismael
Italian Bloggers 4 Ron Paul
Joey Atroce
Leonardo Butini
Liberali per Israele
LiberEmanuele
LibertArian
Live at Sin-é
Mapù
MauroD
MolotovCocktail
NomeDelBlog
Orpheus
Pieroni, sinistra libdem
PolitiCrack
Progetto Galileo
Residenclave
Sgembo
Siro
Stato Minimo
Stelle A Strisce
The Five Demands
Venetia Libertarian
Yoshi
Z3ruel

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom

Photobucket Photobucket Photobucket