Blog: http://coast2coast.ilcannocchiale.it

Monica Lewinsky in salsa nigga

No, nessuno scandalo che riguardi il candidato Barack Obama. Il politico in questione gode di meno fama internazionale, ma negli States è nell'occhio del ciclone, perché ha commesso l'unico peccato in politica che un americano non può mai perdonare: mentire sotto giuramento.

Il sindaco afroamericano di Detroit, Kwame Kilpatrick, è nei guai per la pubblicazione, da parte del Detroit Free Press, dei suoi messaggini d'amore verso la sua assistente Christine Beatty, nel corso di una appassionata relazione extra-coniugale. Il giornale del Michigan ha pubblicato solo quelli meno espliciti, facendo divampare uno scandalo politico e legale che potrebbe portare presto alle dimissioni del sindaco.

Kwame Kilpatrick finirà infatti sotto inchiesta per falsa testimonianza perché in un processo intentato da due poliziotti di Detroit aveva affermato, sotto giuramento, di non avere alcuna relazione sessuale con la sua assistente Christine. Il sindaco, che è sposato e ha tre figli, e Christine, sposata e con due figli, si conoscono dai banchi del liceo e la donna è stata la manager di tutte le sue campagne elettorali. La affermazione dei due di essere un team politico, e non sessuale, ha cominciato a traballare quando due agenti di Detroit hanno fatto causa alla città sostenendo di essere stati licenziati ingiustamente dopo avere iniziato a indagare sull'uso fatto dal sindaco delle sue guardie private per nascondere la sua relazione con la assistente. Il sindaco e Christine avevano affermato sotto giuramento di non avere alcuna relazione sessuale e di non avere quindi niente da nascondere. Ma la giuria aveva assegnato un risarcimento totale di nove milioni di dollari ai due agenti.

Adesso i 14mila messaggini telefonici ottenuti dal quotidiano di Detroit sembrano mostrare senza ombra di dubbio la esistenza delle relazione clandestina. «Ti desidero. Dobbiamo andare insieme in West Virginia. Ho tanto bisogno di te. Voglio svegliarmi la mattina ed averti accanto nel letto. Ti amo», scrive il sindaco alla sua assistente. «Ti manco sessualmente? - risponde Christine - Mi hai fatto sentire così bene l'altra notte! Non mi basta mai!».

Il sindaco era diventato primo cittadino di Detroit nel 2002 a 31 anni, il più giovane sindaco di una metropoli in America. Afroamericano, vestiti sgargianti alla Puff Daddy, un orecchino di diamante all'orecchio, sempre al centro della scena, un debole per le donne, Kilpatrick non è il genere di persona che passa inosservata. Anche Christine è afroamericana.

Da quando il giornale ha pubblicato i messaggi d'amore, il sindaco è sparito dalla circolazione, per stare con la sua famiglia, dopo avere diffuso una breve dichiarazione: «Sono messaggi vecchi di sei anni che riguardano un periodo molto difficile della mia vita». Beh, se invece di perdere tempo a scrivere 14mila messaggini avessi tentato di risolvere le difficoltà, magari...




Pubblicato il 28/1/2008 alle 9.38 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web