Blog: http://coast2coast.ilcannocchiale.it

la finta questione razziale per nascondere la pochezza di Obama

A chi ha avuto dei dubbi leggendo il mio controverso post di ieri (dubbi espressimi in privato per lo più), rispondo che era un post che andava assolutamente scritto. Questo articolo de la Stampa, per cui se un nero appoggia Obama incondizionatamente perché è nero è ok, se invece un bianco non appoggia incondizionatamente un nero non solo non è ok ma è razzista, ne è la riprova. Barack Hussein Obama viene valutato esclusivamente per il colore della pelle: se fosse stato bianco un bugiardo ipocrita pezzo di merda del genere non sarebbe mai stato preso in considerazione da nessuno. A tal proposito mi chiedo perché è lecito per un nero votare un nero solo perché è nero (e quindi sentirsi rappresentato da uno solo per il suo colore) ed invece non è altrettanto lecito per un bianco votare un bianco solo perché bianco (e quindi sentirsi rappresentato da uno solo per il suo colore). Due pesi-due misure. Qualcosa non quadra...


Pubblicato il 18/7/2008 alle 12.26 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web